Protezioni esterne

Protezioni esterne.

Le protezioni per esterno sono dispositivi che impiegano le tecnologie ad infrarossi e/o microonde per individuare e segnalare eventuali intrusioni nella proprietà. Per la protezione antintrusione di esterni di ampie dimensioni quali parchi, giardini, parcheggi, aree commerciali e industriali si utilizzano microonde a lunga portata.

La protezione perimetrale per esterno permette di avere una segnalazione di allarme prima che un estraneo sia già all’interno dell’edificio.

Sono utilizzate per proteggere:
•    Il perimetro della proprietà
•    La recinzione che delimita il perimetro del terreno.
•    Più finestre che s'affacciano sullo stesso lato dell'abitazione
•    Le facciate dello stabile

La scelta della tipologia di sistema per la protezione perimetrale dell’area d’interesse può essere affidata a diverse soluzioni, ponderabile in base a particolari esigenze installative e ambientali oltre che al livello di sicurezza ottenibile.

Le soluzioni installabili possono essere di diverse tipologie che, nonostante le caratteristiche tecniche nettamente differenti, offrono in egual modo un affidale sistema di rilevazione intrusione.

Barriere a raggi infrarossi attivi

Le barriere ad infrarossi attivi, costituite da una serie di trasmettitori e ricevitori, vengono installati nel perimetro realizzando in tal modo una barriera elettronica formata da multifascio a infrarosso che genera il segnale di allarme in caso di attraversamento.

I dispositivi sono esenti da attraversamento di piccoli oggetti e prevedono la segnalazione automatica di accecamento del trasmettitore.

Barriere a microonde

Le barriere a microonde, sono sensori di movimento a microonda in banda X per esterno e vengono usati in applicazioni ad alto rischio.
I prodotti con tecnologia a microonde offrono la massima affidabilità. Le variazioni delle condizioni meteorologiche non hanno effetti sul principio di funzionamento di questa tecnologia.
La barriera crea un campo di microonde tra il trasmettitore ed il ricevitore disposti lungo il perimetro dell'area.

Microonda01-2 

L'area di rilevazione di questa tipologia di sensore è molto ampia infatti il sistema realizza un cono "controllato" il cui diametro può raggiungere i 6 metri.

Barriere a doppia tecnologia

Sono un ulteriore passo avanti nello sviluppo di soluzioni perimetrali esterne sempre al passo con le crescenti richieste di sicurezza del mercato.

I sistemi di rilevazione a doppia tecnologia per esterno contengono all'interno di colonne sia la tecnologia a microonda che a infrarosso.

Questa combinazione di rilevatori permette una protezione perimetrale sino a 200 metri mantenendo i singoli segnali ad una elevata sensibilità di percezione, che mediante l'utilizzo di schede analogiche viene automaticamente variata in base alle condizioni ambientali.


Sensori di movimento per esterno a tripla e quadrupla tecnologia

Sono sensori per esterno IP55 costituiti da una doppia microonda e un doppio raggio a infrarossi.
I sensori di movimento per esterno sono dotati di un sofisticato sistema antimasking che anticipa e previene eventuali tentativi di copertura del sensore, inoltre i sensori sono immuni agli animali e garantiscono una rilevazione accurata, riducendo drasticamente la casistica di falsi allarmi.

Protezioni invisibili

Si tratta di sistemi interrati costituiti da unità centrale alla quale sono collegati cavi e/o sensori atti a rilevare la frequenza generata dal camminamento nell'area controllata.

Sono particolarmente indicati per la protezione di aree in cui è richiesta alta sicurezza e contemporaneamente non alterano l'aspetto dei siti.

Protezione su recinzioni

I sistemi perimetrali su recinzioni rilevano le vibrazioni meccaniche su rete metalliche causate dai tentativi di intrusione all'interno di aree recintate (scavalcamento, taglio delle maglie, sollevamento).

Per il controllo delle recinzioni vengono utilizzati cavi microfonici e/o elementi piezoelettrici collegati ad una centrale a microprocessore per l'elaborazione del segnale.

Il sistema utilizza una logica differenziale in grado di distinguere le vibrazioni causate da agenti atmosferici da quelle di reali tentativi di intrusione.